International Flight Training School - decimomannuairbase

decimomannuairbase.com
Vai ai contenuti
I Reparti
Al fine di soddisfare le richieste, nazionali e straniere, in tema di addestramento al volo, l’Aeronautica Militare e Leonardo S.p.A. hanno firmato, il 17 luglio 2018, una Lettera d’Intenti per la realizzazione a Decimomannu di una Scuola di Volo Internazionale (International Flight Training School – IFTS) da divenuta operativa a partire dal primo semestre del 2022. Il progetto sarà focalizzato sulla fase di addestramento avanzato dei piloti militari.
Nello sviluppo della IFTS, che potrà interessare, nel tempo, anche altre fasi dell’addestramento al volo, l’Aeronautica Militare è responsabile della determinazione dei requisiti operativi e della gestione dell’aspetto addestrativo, mentre Leonardo e partners avranno il ruolo di sostenere l’iniziativa sia nella fase di realizzazione, con i necessari investimenti, sia nella fase di esercizio, fornendo piloti e personale tecnico in affiancamento a quello dell’Aeronautica Militare, sia nell’erogazione dei servizi necessari al funzionamento dell’impresa  dalle manutenzioni, ai trasporti, alle utenze  da affidare a ditte locali, con elevate ricadute in termini occupazionali.
L’IFTS mira a consolidare il processo di crescita e internazionalizzazione del settore della formazione al volo dell’Aeronautica Militare, incrementando il range di corsi disponibili per i Paesi stranieri, in modo da soddisfare la crescente domanda di advanced training proveniente da paesi alleati e partner. Il progetto, fondato principalmente sull’erogazione di corsi di fase IV è  frequentato dai piloti destinati ai velivoli da combattimento di 4^ e 5^ generazione. L'attività di volo presso l'IFTS è svolta fin dall'inizio  con gli aeromobili T346A forniti  dal 212° Gruppo del 61°Stormo e dalla Leonardo, dove vedrà lavorare insieme istruttori dell'Aeronautica Militare Italina, istruttori militari di paesi partners e istruttori civili della Leonardo. In totale a pieno regime la scuola di volo potrà contare su 22 velivoli  e ogni anno è prevista la formazione di 80 piloti, in un centro che garantisce sino a 8.000 ore di volo, la presenza di 40 istruttori, 2 Full Mission Simulators e 3 Flight Training Devices.
L'attività di addestramento si svolge in un ambiente di simulazione integrato dove reale e virtuale si fondono in un unico scenario operativo. I piloti sugli aerei vedono sulle loro visiere ciò che i piloti sui simulatori vedono sui propri monitor a terra. Con la riproduzione di scenari complessi fino a 10 aerei tra forze amiche e nemiche che interagiscono come se stessero tutti volando nello stesso cielo.
Autorità presenti alla cerimonia del 16 dicembre 2020. Per l'occasione è stata simbolicamente
posata la prima pietra.
Fonti: Rassegna stampa AM -  Archivio storico L'Unione Sarda -  Archivio storico Corriere della Sera - www.ansa.it - Rivista RID - Rivista JP4 - www.analisidifesa.it - www.leonardocompany.com
Torna ai contenuti