El Gaucho - decimomannuairbase

Vai ai contenuti

Menu principale:

El Gaucho

Storia > Uomini e Avventure
Mr. Bruce Grossetta è stato comandante del Detachment 4 USAFE a Decimomannu negli anni 90.”Gaucho” era il suo callsign  in ricordo del passato trascorso in Argentina negli anni 70. Ha totalizzato 3500 ore di volo su diversi aeromobili militare per poi transitare a fine carriera alla civile Southwest Airlines totalizzando circa 9000 ore di volo  sul Boeing B737. Questa è l'intervista che ha rilasciato per "www.decimomannuairbase.com"

Signor Grossetta come è nata la sua passione per il volo? Ci può descrivere la sua carriera?
Curiosamente non ho mai avuto la passione per il volo. Mio padre era un ufficiale pilota di P47 Thunderbolt durante la Seconda Guerra Mondiale e sono cresciuto nelle Basi aeree americane. Non sapevo che tipo di università scegliere così che  quando dovetti prendere una decisione, scelsi la  l’Air  Force Academy di recente costituzione. Fortunatamente  venni  ammesso.  Dato che la maggior parte dei miei compagni di corso stavano optando per diventare piloti, io decisi di fare lo stesso. Volare è sempre stato divertente, interessante ed  emozionante, ma mi sono sempre piaciute anche le sfide che non riguardavano il volo.
 
Col. Grossetta " Gaucho" dentro l’abitacolo del suo F15
L' F15 come quello pilotato da "El Gaucho" a Decimomannu.
Durante la sua carriera quali aeroplani ha pilotato? Quale è stato il più difficile?
Ho volato su differenti aerei, ma principalmente sul T37, T-38, F-4C/D/E/G, T-29, F-16 e F-15. Ho anche volato su altri aerei. L’ambiente addestrativo è difficile, non importa su che aereo voli, ma l'aereo che richiedeva più attenzione era il T29, probabilmente perchè essendo un aereo ad elica bisognava prestare molta attenzione al rapporto aria/carburante sempre da regolare come anche l'angolo delle pale delle eliche....i jet sono più facili da pilotare. 

Ci può descrivere in poche parole le sensazioni che ha provato nel pilotare l'F-15? 
L'F-15 è un aereo molto maneggevole e stabile da pilotare .E' un'aereo robusto e per questo durante il dogfight a causa delle sue dimensioni è un aereo facilmente visibile dagli altri. 
     
Il Convair 131 Samaritan conosciuto nell’USAF con il nome 
di T29 richiedeva particolare attenzione durante il pilotaggio.
Boeing B737 della Southwest Airlines, 
simile
 a quello pilotato da Bruce Gossetta
Com'erano i combattimenti tra gli F-15 americani e gli F-104 Italiani? 
Non ho mai preso parte ad un dogfight contro un F-104 Italiano. Sicuramente le piccole ali del 104 Italiano lo rendevano svantaggiato durante i duelli e poi l'F15 aveva un'avionica superiore.  

Com'era considerata Decimomannu dai piloti Nato? 
I piloti della Nato adoravano Deci per molti motivi. Per prima cosa le condizioni climatiche erano generalmente buone ma il fattore più importante era che i nuovi aerei potevano andare supersonici nell' ACMI. Deci inoltre, da un punto di vista non aeronautico, offriva buon cibo e belle spiagge nelle vicinanze.

Si ricorda di qualche particolare avvenimento mentre era Comandante?  
Si, l'evento più particolare che ricordo fu durante l'inizio dell'operazione Desert Shield (1990) quando gli F-15, tra gli altri, erano rischierati nel medio oriente, un F15 ebbe problemi e dovette atterrare a Decimo. La Base non era stata avvertita del rischieramento e inizialmente il vice Comandante della Base si arrabbiò in merito. Dopo aver conferito con lo Stato Maggiore a Roma, il supporto italiano prestato,  non poteva essere  che il migliore.
       
Mr. Grossetta  su un Tornado a Decimomannu  
vestito con il tradizionale costume sardo
Gli F5 del 527° Squadron di Alconbury erano tradizionali 
avversari degli F15 di Bitburg e Soestenberg
F15 pronti al decollo insieme a due F5 agressor
Lo stemma del 4 Detachment da lui comandato

Quali erano i piloti più aggressivi durante l'addestramento aria-aria (italiani, inglesi, francesi, tedeschi)?
Difficile da dire. Personalmente non sono mai stato coinvolto in alcun addestramento internazionale. Da un punto di vista dell'USAF, l'addestramento veniva svolto tra i gruppi USAF e le Unità Aggressor dell'USAF. Dovete capire che sarò pur di parte, ma l'addestramento USAF era  molto intenso e aggressivo.

Qual'è stata la sua più grande  soddisfazione da pilota?  
La mia più grande soddisfazione è stata essere Comandante dello squadrone F-4G/F-4C nelle Filippine per due anni. I miei successivi migliori incarichi sono stati gli ultimi tre: Capo del  5ATAF TacEval Team - Direttore delle operazioni a Spangdahlem - Comandante USAFE a Decimomannu. La mia esperienza in guerra in Vietnam è stata la più emozionante ma non la più gratificante.
                                                                                  
Mr. Grossetta, molti appassionati di aviazione e di Decimomannu saranno felici di poter leggere la sua intervista, grazie e arrivederci e chissà..... magari a Decimomannu.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu